Padre Amorth risponde

Domanda: I morti ci vedono? Poco tempo fa è morta mia madre, mi vede, mi segue? Posso sentirmi unita a lei? Posso comunicare con lei? I morti possono comunicare con noi?

 

 

Don Amorth: Qui ci è di aiuto la parabola del ricco Epulone quando Abramo, che rappresenta Dio, dice al ricco Epulone che si trova all’Inferno; tra noi e voi c’è un baratro, non si passa di qua e di là. Quindi diciamo pure: i nostri defunti ci vedono, ci seguono? In Dio sì, ci vedono in Dio, ci seguono in Dio e pregano per noi. Ma possono comunicare direttamente con noi? No, se non c’è un permesso straordinario di Dio, e noi non possiamo comunicare direttamente con loro. Se tu preghi in suffragio dei defunti, fai bene, perché il Signore applica le tue preghiere ai defunti e i defunti pregano per te. Il Signore applica le loro preghiere per te. Tutto avviene sempre attraverso Dio.

Domanda: Se uno è posseduto dal demonio (un caso di possessione diabolica) e muore, dove va?


Don Amorth: Nel più alto del Paradiso. Io paragono la possessione diabolica ad una malattia, a un male. Uno muore posseduto dal demonio, è come se uno fosse malato, una cosa naturale, il demonio non può mai possedere le anime, può solo nei rarissimi casi di possessione possedere i corpi, mai le anime per cui, uno che muore posseduto dal demonio ha tutti i meriti delle sofferenze che ha dovuto sopportare a causa di questa possessione. Va diretto in Paradiso nel più alto dei cieli per via di tutti i meriti che si è fatto grazie alle sofferenze che il demonio gli ha causato. Un grande dottore della chiesa, San Giovanni Crisostomo, chiama il demonio “santificatore delle anime”, perché dandoci le tentazioni, se noi le vinciamo, acquistiamo dei meriti, offrendo al Signore i disturbi che ci procurano.
Vi dicevo un’altra volta, pensate a quanto impegno ci ha messo Satana per tentare Giuda, il Sinedrio, Caifa, Pilato ecc. e poi quando ha visto Gesù inchiodato ha pensato: “Ho vinto!” E’ stata invece la sua più grande sconfitta. Gesù con la Sua passione e la Sua morte, la risurrezione e l’ascensione al cielo ci ha salvato tutti, aprendoci le porte del Paradiso.

http://www.centroreginadellapace.it/html/relazione.php

Lascia un Commento