In prigione due sacerdoti della Chiesa sotterranea

di Bernardo Cervellera –
I due giovani preti erano attivi nel dare lezioni di catechismo agli adulti di Qinyuan. Multe salate ai fedeli che li aiutavano. Qualche cattolico spera che la concentrazione del potere nel Consiglio di sicurezza nazionale toglierà peso alle associazioni patriottiche e darà più libertà religiosa. Altri temono che la situazione potrà peggiorare perché fra le riforme si ribadisce il monopolio del potere del Partito comunista.

 

 

 

Roma (AsiaNews) – Dai primi di ottobre due sacerdoti della Chiesa sotterranea sono in prigione. Il loro “crimine” è di aver organizzato delle sessioni di catechismo per adulti nella cittadina di Qinyuan, vicino a Baoding  (Hebei). Si tratta di p. Tian Dalong e di un altro sacerdote di cui AsiaNews non conosce l’identità, entrambi sui 40 anni: sono stati arrestati e portati in isolamento in alcune baracche di proprietà della polizia di Baoding, uno dei centri a maggior concentrazione delle comunità non ufficiali. Quattro fedeli laici, che aiutavano i sacerdoti nella loro opera di catechesi, sono stati costretti a pagare ognuno una multa di 4mila yuan (circa 400 euro), pari a oltre due mesi di salario di un operaio specializzato.

leggi tutto su:

http://www.asianews.it/notizie-it/In-prigione-due-sacerdoti-della-Chiesa-sotterranea.-I-dubbi-sulle-riforme-senza-precedenti-di-Xi-Jinping-29585.html

In prigione due sacerdoti della Chiesa sotterraneaultima modifica: 2013-11-21T05:39:58+00:00da dio_amore
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento