27.03.2012 Tutto è grazia

402247_373234302702550_187475327945116_1485825_14928770_n[1].JPGAnima mia, se tu vorrai seguirmi nel percorso che ti ho riservato, comprenderai che tutto è grazia, cioè tutto è dono gratuito del tuo Dio.

Se tu vorrai seguirmi nelle Vie che ti ho preparato, tu comprenderai che il paradiso terrestre non ha cessato di esistere, perché le opere di Dio sono eterne e anche tu puoi viverci, perché è stato creato anche per te.

Se tu vorrai seguirmi e non tornerai indietro quando la tua ragione non basterà più a giustificare il tuo procedere insieme a Me, tu troverai il paradiso terrestre, perché non è lontano da te.

Non sei lontana dal Regno di Dio, perché tu non lo possa raggiungere. Non sei lontana dalla gioia piena, anzi, stai camminando verso di essa con grandi passi.

 

“Gesù dunque, stanco del viaggio, sedeva presso il pozzo. Era verso mezzogiorno. Arrivò intanto una donna di Samaria ad attingere acqua. Le disse Gesù: «Dammi da bere». (Giovanni 4,6-7)

 

Anima mia, quante volte ti chiedo da bere nello scorrere delle tue giornate? IO SONO nei tuoi fratelli e Io stesso vengo a chiedere l’amore del tuo cuore e il servizio del quale ho bisogno. Non puoi disgiungere le due cose, perché il servizio senza amore vale poco e l’amore senza il servizio non è amore ma è illusione.

 

IO SONO in tutte le persone che attraversano la tua vita. IO SONO prima di tutti nei componenti della tua famiglia. IO SONO in coloro che ti amano e in coloro che ti detestano.

IO SONO in coloro che ami e in coloro che detesti.

Anche a te dico : “Se tu conoscessi il dono di Dio e chi è colui che ti dice: “Dammi da bere”! (Giovanni 4,10)

 

Nel colloquio evangelico non è scritto se la samaritana diede o meno l’acqua al forestiero che le stava davanti. Io sono sempre il forestiero che viene nella tua vita e che ti chiede qualcosa.

Chiedo perché il tuo cuore si apra all’accoglienza del dono che voglio che tu riceva.

Io sono il Dono di Dio e sono il Primogenito del Padre, e in Me vivono tutti gli uomini della terra. Io vivo insieme a tutti e mi dono a tutti e attraverso tutti. La tua libertà sta nell’accogliere il dono o nel rifiutarlo.

 

Anima mia, sta a te  scegliere se vivere in unione con Me, cioè in unione con il tuo Dio, oppure vivere da sola, facendoti dio di te stessa. Ogni momento è momento di libera scelta.

 

Di solito tu ricorri a Me solo per le cose che ritieni importanti. Ma cosa è importante?

Te lo dico Io: la vita è importante ed è il dono più grande che hai ricevuto dal tuo Dio, ma dal momento del tuo concepimento, cioè dalla creazione della tua vita, c’è stato un incessante susseguirsi di doni che hai ricevuto da Dio. Hai forse meritato la vita e, con essa, tutto quello che hai ricevuto?  Pensa piuttosto se hai saputo apprezzare.

Anima mia, non vengo a rimproverarti, ma voglio aprirti gli occhi, perché tu veda bene.

 

Ti ho sempre provveduto con Amore in tutte le tue necessità, donandoti molto di più, perché Io sono Buono. So valutare bene le tue colpe, soprattutto quella di ingratitudine e, se te ne parlo, è solo per farti prendere coscienza della verità. Il principe delle tenebre sa fare bene il suo lavoro e ti spinge verso la menzogna, verso il male, e tu sei caduta spesso, a causa delle sue insidie.

Io sono Colui che giustifica e sono sempre lieto di perdonarti, ma è necessario che tu prenda coscienza dei tuoi errori; è necessario che tu ti converta alla Verità.

 

Tutto è grazia: tutto è dono di Dio. Come si apriranno i tuoi occhi perché tu possa vedere questa meravigliosa realtà? Per mezzo della carità.

Sì, anima mia, la samaritana mi diede l’acqua che le avevo chiesto. Sono entrato a far parte dei suoi giorni feriali, come forestiero. Allo stesso modo agisco ancora: Io sono un Dio nascosto, che si lascia trovare da chi lo cerca.

La Via di Dio è Via di carità.

 

E’ scritto :Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli”. (Matteo 7,21)

 

Fare la Volontà di Dio è essere caritatevoli verso tutti e, specialmente, verso coloro che ti sono più vicini. In seno alla famiglia, specialmente, devi vivere la Volontà di Dio, unitamente al tuo Gesù – CHE IO SONO.

 

I tuoi affetti più cari sono dono di Dio. Hai mai pensato che la tua mamma o il tuo fratello, o il tuo sposo o il tuo figlio ecc. siano doni del tuo Dio? Sì, lo sono ed Io mi dono a te attraverso loro. Ugualmente anche tu sei un dono di Dio per loro e Io mi dono a loro per mezzo tuo.

Come già ti dissi, sta a te scegliere se camminare con Me, nella mia Via d’amore, o se camminare da sola nella tua via di egoismo. Se cammini con Me, troverai la gioia, quella gioia piena che nessuno ti potrà rubare. Se cammini da sola, troverai tristezza e pianto.

 

Forse stai già pensando che è difficile amare tutti a causa dei molti difetti altrui e anche ai tuoi. Sai bene che la perfezione non è di questo mondo, ma è del mondo futuro. Tutti siete in cammino verso quella pienezza che Dio ha voluto e che si esplica nella creazione, redenzione e santificazione. C’è un tempo per ogni cosa sotto il sole, poi viene l’eternità.

 

Non devi andare lontano per trovare il tuo Dio, perché Lui vive in te e in tutti i tuoi fratelli.

Cerca il tuo Dio in te e nel tuo prossimo, specialmente in coloro che vivono con te. Non stare a perdere tempo prezioso a cercare le pagliuzze negli occhi altrui. Cerca il bene che è in te e che abbonda nel tuo prossimo. Può accadere che il bene ti risulti nascosto, ma ti assicuro che è presente in ogni persona. Se cerchi il bene, tu cerchi Me.

Ama e servi il tuo Dio che viene a te attraverso gli altri. Dammi da bere, anima mia.

 

Sforzati di superare le umane riluttanze verso le persone che ti hanno ferito, perché l’amore guarisce. Io sono l’amore e Io vengo a guarire te e le persone che ti circondano. Non esistono persone simpatiche e antipatiche nel paradiso terrestre nel quale voglio condurti.

Se ti guardi intorno, ti sembra eccessiva la mia affermazione? Vedi tutto il male che c’è nel mondo e non credi che già adesso esista un paradiso terrestre?

Sì, ti dico, il paradiso terrestre non ha mai cessato di esistere, ma solo i santi sono entrati in esso. E’ il Regno di Dio di cui parlo nel santo Vangelo. E’ la bella notizia che vengo a predicare, la realtà che vengo ad instaurare per mezzo del mio Sacrificio Espiatorio.

 

Anima mia, sei familiare di Dio, sei figlia carissima. Ti sei mai chiesta perché ti risulta molto facile credere alle cose brutte, mentre ti è difficile credere alla Verità, che è stupenda ed esaltante e ti riempie il cuore di gioia?

 

Ecco la spiegazione : “E il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo, ma gli uomini hanno preferito le tenebre alla luce, perché le loro opere erano malvagie”. (Giovanni 3,19)

 

Tu, anima in cammino, fai molte scelte nelle tue giornate e non sempre scegli il bene.

I tuoi peccati in pensieri, opere e omissioni si possono dire opere malvagie e, quando tu li compi, preferisci le tenebre alla luce. Praticamente ti allontani da Me, dalla Verità che IO SONO.

 

Rimani nel mio amore e diffondi il mio amore intorno a te, specialmente sui tuoi familiari.

 

“Così parla l’Amen, il Testimone fedele e verace, il Principio della creazione di Dio: Conosco le tue opere: tu non sei né freddo né caldo. Magari tu fossi freddo o caldo! Ma poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca. Tu dici: «Sono ricco, mi sono arricchito; non ho bisogno di nulla», ma non sai di essere un infelice, un miserabile, un povero, cieco e nudo. Ti consiglio di comperare da me oro purificato dal fuoco per diventare ricco, vesti bianche per coprirti e nascondere la vergognosa tua nudità e collirio per ungerti gli occhi e ricuperare la vista. Io tutti quelli che amo li rimprovero e li castigo. Mostrati dunque zelante e ravvediti. Ecco, sto alla porta e busso. Se qualcuno ascolta la mia voce e mi apre la porta, io verrò da lui, cenerò con lui ed egli con me. Il vincitore lo farò sedere presso di me, sul mio trono, come io ho vinto e mi sono assiso presso il Padre mio sul suo trono. (Apocalisse 3,14-21 )

 

Anima mia, amami amando i tuoi familiari, prima di tutti. Servimi servendo i tuoi familiari, prima di tutti. Cercami e trovami in loro. Se tu sapessi quanto ti amo e, ugualmente, quanto amo i tuoi familiari, specialmente i più bisognosi. Supera i tuoi limiti naturali, feriti dal peccato, e cammina insieme a Me.

 

Tutto è grazia, anima mia. Seguimi e scoprirai l’esaltante verità che ti circonda.

 

“Se uno mi vuol servire mi segua, e dove sono io, là sarà anche il mio servo. Se uno mi serve, il Padre lo onorerà.” (Giovanni 12,26)

 

Tutto è grazia, anche la croce che stai portando.

Tutto è grazia, sforzati di crederlo.

Tutto è grazia: cerca di non dimenticarlo.

 

 

Anima mia, ti amo come amo Me stesso.

 

Gesù, Buon Pastore

 

27.03.2012 Tutto è graziaultima modifica: 2012-03-31T06:40:16+00:00da dio_amore

Lascia un commento