20.11.2012 la buona volontà e l’inganno

benedetta

Piccola anima mia,

vengo a te per dirti la mia gioia per la tua buona volontà.

Sì, la tua volontà tende al bene e ti porta ad operare con impegno e diligenza nell’ambito in cui sei circoscritta. Le tue fatiche, nel corso degli anni, sono state ricompensate e godi di buona stima da parte degli uomini. Tutto questo è bene, tuttavia tu senti sempre un po’ di insoddisfazione nel tuo cuore ed Io vengo a svelarti come l’inganno, ossia l’influenza del maligno, si insinua nella vita degli uomini, anche in coloro che fanno il bene, e di come sia facile essere ingannati.

 

Forse tu hai cercato di comprendere la ragione della tua inquietudine interiore e forse hai pensato che “potresti fare di più e potresti fare meglio”. Forse hai creduto di non fare abbastanza e di non saper trafficare a sufficienza i talenti che possiedi. Nei tuoi pensieri c’è del vero, ma c’è anche un inganno, tanto sottile che non riusciresti a scoprirlo, se il mio Santo Spirito non ti facesse Luce. Quindi, anche quando la tua volontà è orientata al bene e ti spinge a compiere opere buone, chiedi sempre qual è la Volontà di Dio per te e Luce dall’alto perché tu possa compiere le scelte migliori. Le scelte migliori sono tali per te e anche per il tuo prossimo e spesso non sono così ovvie come potresti credere.

 

Forse in molti momenti della tua vita, ed anche in questo, ti trovi in una situazione difficile. Forse il tuo impegno personale ti porta a tanta fatica e non ti sembra sufficiente per i bisogni che vedi. Ti sembra che il tempo non basti mai e tu cerchi di accelerare il ritmo del tuo operare, cerchi di adeguarti nel lavoro e nel servizio a quello che credi sia il reale bisogno. Forse per lunghi periodi hai fatto così e nonostante che il tuo corpo ti desse chiari segni di disagio, hai fatto finta di non intendere, ed hai proseguito, imperterrita, nel tuo ritmo di vita così contrario al mantenimento della buona salute. E la tua salute ne ha risentito. E’ così?

 

E’ arrivato il tempo per riflettere, anima mia, e lo faremo insieme, se tu lo vuoi.

 

Per lungo tempo hai cercato gratificazione da parte degli uomini: prima di tutto dalla famiglia e poi da coloro che hanno esercitato un ruolo importante nella tua vita. La tua anima è sempre stata assetata d’amore e tu cercavi di conquistarlo con i tuoi sforzi: cercavi di meritarlo. Così ti era stato insegnato: l’amore non è gratuito, ma va guadagnato comportandosi bene, facendo il proprio dovere e cercando di non deludere le aspettative di chi ti amava. Con queste convinzioni è iniziato il grande impegno della tua vita di essere sempre all’altezza della situazione e questo ti ha portato anche cocenti delusioni, perché sembrava  che tu non facessi mai abbastanza. In effetti, non ricevevi mai dagli uomini l’amore di cui avevi bisogno e il tuo cuore è sempre stato insoddisfatto.

 

Poi è arrivato per il giorno felice dell’inizio della conversione ed hai iniziato con slancio ed entusiasmo il nuovo percorso di vita. Hai fatto del tuo meglio, come è nel tuo stile, ed hai dato tanta gioia al mio Cuore Divino. Oh, quanto ti amo, anima mia!!

 

Ma torniamo a noi: tu sai che i miei Pensieri sono diversi dai vostri pensieri e che le mie Vie sono diverse dalle vostre vie. In tutto è così e anche per quanto riguarda il servizio che ognuno di voi è chiamato a compiere. Io non darei mai il tempo insufficiente per svolgere un lavoro o non pretenderei mai lo svolgimento di un compito senza aver fornito gli strumenti necessari. Mi intendi? Questa verità deve farti comprendere che, se ti senti premere da molte richieste e temi che siano superiori alle tue forze, è necessario che tu faccia discernimento per accoglierne alcune e lasciarne altre. Se tutto non puoi fare, è logico dover fare delle scelte, ma lo è anche se l’impegno che ne deriverebbe sarebbe un insulto alla tua salute.

 

E’ tuo dovere avere cura di te stessa: del tuo spirito, della tua anima e del tuo corpo; e tutto questo può essere solo nella Volontà di Dio, che ti dona le sante ispirazioni perché tu possa seguirle e trovare la pace piena del tuo cuore. La tua buona volontà, invece, a volte è troppo esuberante a causa delle ferite dell’anima tua e ti spinge a violare le tue debolezze fisiche, fino a che la malattia compare e tu sei costretta a rallentare il tuo ritmo di vita.

Hai dei limiti ed è bene che tu li abbia: sarebbe bene che tu li rispettassi e sarebbe cosa molto buona se tu sapessi apprezzare anche le tue debolezze, che hanno un ruolo molto importante nel tuo cammino e che sono molto più utili di quanto pensi.

 

Torniamo a noi: veglia su te stessa e ascolta il tuo cuore, senza dimenticare di ascoltare anche i segnali del  tuo corpo. Io non voglio figli stressati, che consumano la loro buona salute senza che ce ne sia bisogno. Ognuno ha un compito nella mia vigna e per tutti c’è lavoro e riposo. Bisogna discernere e comprendere che vi può essere chiesto anche di rifiutare o ridimensionare un impegno perché lo compia un altro. So bene che a volte può accadere che, sapendo la pigrizia dell’altro, preferite farlo voi, piuttosto che non venga fatto da nessuno, ma siete certi che questa sia Mia Volontà? Io mi occupo di stimolare i pigri e frenare i troppo zelanti, perché ognuno cammini verso la perfezione personale. Anche tu, anima mia, occupati principalmente dell’anima tua e dell’anima del tuo prossimo: così facendo compirai anche tutte le opere che ti sono richieste, senza esuberi e senza squilibri.

 

Ti avevo parlato di inganno e tu ti chiedi l’inganno dov’è?

L’inganno è nel tuo passato, cioè nelle tue false convinzioni che sono state formulate per mezzo delle esperienze che hai vissuto. L’inganno può essere nel tuo presente, allorquando non rimani umilmente ai piedi del tuo Maestro per ascoltarlo e ti lasci prendere dall’ansia per le molte cose che ci sono da fare. Fu dolce il mio rimprovero per Marta e anche oggi è dolce il mio rimprovero per te. Anima mia, chi mi segue può avere il cuore di Maria e le mani di Marta, perché nulla è impossibile a Dio che conduce tutti verso la perfezione.

L’eccesso di zelo può nascondere l’inganno, perché vi allontana dalla Volontà di Dio, che non ha mai preteso l’impossibile da nessuno e il troppo fare porta troppa stanchezza fisica e mentale: condizione favorevole ad ascoltare il mentitore che vi vuole ripiegati su voi stessi.

 

Anima mia, abbi cura del tuo corpo e non offenderlo insultando le sue giuste esigenze. Cerca l’equilibrio in tutto quello che fai e cerca sempre la mia Santissima Volontà che, sola, conosce perfettamente cosa è meglio per tutti e per ciascuno.

 

Le troppe attività logorano la tua resistenza, ti distraggono dalla preghiera, ti orientano ad occuparti principalmente delle cose da fare che, giorno dopo giorno, possono diventare priorità ed Io perdo quel primo posto che credevi di avermi dato nella tua vita. Poiché questo pericolo è reale, Io ti invito a fare ordine nella tua vita e stabilire le giuste priorità. Nessuna ragione al mondo ti faccia desistere dalla preghiera e sempre e per ogni cosa chiedi consiglio al tuo Maestro interiore per comprendere quale è la Volontà di Dio nelle varie situazioni che si presentano. Chiedi Luce e ti sarà data, perché tu possa comprendere cosa è gradito al Signore e fare le tue libere scelte. Ti ripeto che la Volontà di Dio è il meglio per te e per tutti, quindi ti invito a compierla, per fare quel bene che non potresti fare solo con la tua buona volontà e le tue molte fatiche.

 

Ricorda che Io ti amo per quello che sei e il mio Amore è un Dono gratuito. Tu, come ami il tuo prossimo? Sei capace di amare anche le debolezze del tuo prossimo? Io amo anche le tue debolezze perché amo te. Tutto amo di te, tranne il peccato, che viene consumato dalla mia Infinita Misericordia.

 

Apprezzo le tue buone opere, ma ti voglio condurre innanzi, insegnandoti l’arte dell’Amore.

Più sarai Amore e più compirai grandi opere: tu in Me ed Io in te.

 

Anima mia, nulla ti turbi e nulla ti distragga dalla priorità del tuo cammino spirituale.

 

Ti ho detto queste cose perché tu possa vivere stabilmente nella mia Pace e trovare in Me la sazietà per il tuo cuore.

 

Ti benedico, anima mia.

 

                                      Gesù Misericordia

 

http://www.messaggi-cristiani.it/

 

 

20.11.2012 la buona volontà e l’ingannoultima modifica: 2012-11-22T06:35:43+00:00da dio_amore

Lascia un commento